08/06/09

UN PICCOLO TUTORIAL PER VOI: collana a V con pendente


Il precedente post ha avuto un grande riscontro di commenti e partecipazione.

Avete risposto in tante e in tante avete detto la vostra.

Vi ho già ringraziato una per una nei commenti che lo riguardavano, ma lo ribadisco anche qui: grazie per la vostra partecipazione, i vostri interventi e i vostri pareri...sono per me preziosi e lo sono anche per questo blog, che cresce proprio grazie voi!

Ho pensato che un piccolo modo per ringraziarvi fosse un piccolo tutorial, semplice e basico, che pero' possa permettere e implicare forti personalizzazioni.



Come vedete il modello d'esempio è veramente basico: una collana a V con pendente.

Ho deciso per questa semplicità formale proprio per il grado di personalizzazione che essa implica.
Una forma troppo complessa o fortemente caratterizzata, difficilmente invoglia ad una "replica" personale, e invece io credo che sia proprio partendo dalle cose semplici che si possa andare avanti per la propria strada.

Per cui sotto a chi tocca e vediamo passo passo come realizzare una collana di questo tipo che poi ciascuna di noi possa interpretare a suo modo!

OCCORRENTE



Vi serviranno:

-Pinze a punta tonda
-Pinze a punta piatta
-Taglia unghie (io è raro che usi i tronchesini...i taglia unghie son perfetti e fanno tagli netti e molto piu' precisi)
-Schiaccini
-Anellini metallici
-Cavetto d'acciaio, uno 0,38 o uno 0,45 mm andranno benissimo, evitate spessori inferiori per progetti di questo tipo in cui la struttura è data dal cavetto semplice stesso non doppiato, la collana perderebbe di sostegno.
-Roselline satin (in questo caso uso quelle già pronte che trovate in merceria per comodità). Pero' non fermatevi alle roselline, andrà benissimo anche un bottone particolare, o una semplice pietra piatta...insomma decidete voi!
-un pezzetto di catenella a maglia larghina
-una chiusura a moschettone (anche qui potete sbizzarrirvi, ma per semplificare vi propongo una chiusura tradizionale)
-Filo di rame argentato spessore 0,8 mm
-Una pietra piatta
-Perline in vetro o cristallo diametro 0,6 mm
-Perline cristallo o vetro diametro 0,4 mm
-Conteria (perline rocailles in vetro)
-Swarovski biconi 4 mm o simili (l'importante è che la parte vicino al forellino sia sottile e stretta per permettere alla perla di avvicinarsi maggiormente alle giunture)
-Perleria varia

COMINCIAMO



-Tagliate circa 60 cm di cavetto d'acciaio, unite le due estremità libere e infilateci uno schiaccino.
-Fate scorrere lo schiaccino lungo il cavetto fino ad arrivare all'estremità che in questo modo formerà un occhiello.
-Schiacciate lo schiaccino con le pinze a punta piatta.



-Prendete una perla in vetro (qui sfaccettata da 6 mm) e infilatela nelle due estremità libere fino a farla arrivare a contatto con lo schiaccino.
-A questo punto prendete la rosellina e infilatela a sua volta nelle due estremità libere del cavetto, facendo attenzione di non forzare per evitare di storcere il cavetto.
Dovete farlo passare nella fessura che si crea tra la cucitura del bocciolo e della fogliolina. Fate scorrere e portatela contatto con la perlina precedentemente infilata (in questo modo la perla funge da ferma rosellina).
-Fate la stessa cosa con la pietra tonda piatta.
-Infilate poi un altro schiaccino, fatelo scorrere fino alla pietra piatta e schiacciate.
-In questo modo avrete formato il "medaglione" composito centrale della collana che prenderà da ora una forma a V.



- A questo punto iniziamo a lavorare le due estremità del cavetto separatamente, per creare le due parti laterali del girocollo.

-Prima di tutto infilate due o piu' rocailles (conteria) per ciascuna estremità del cavetto. In questo modo quando andrete a fermare tutte le perle e avrete finito il girocollo, la parte a contatto con lo schiaccino centrale non risulterà "ingolfata" e tutto sarà piu' preciso.
-Proseguite con un bicono da 4mm per parte (per lo stesso motivo).
-A questo punto, la parte stretta della V vicina alllo schiaccino centrale dovrebbe essere superata, per cui potete iniziare ad infilare le perle di diametro maggiore.
-A piacere vostro, seguite la fantasia. Io ho usato cristalli di Boemia da 6 e 8 mm, conteria, biconi swarovski da 4 mm e alcuni cristalli piatti neri di 10 mm di diametro.
-Una volta che avrete ottenuto il risultato in sequenza che preferite infilate uno schiaccino per capo e fermate il tutto, in modo che la parte finale della V, vicina alla pietra piatta, sia perfettamente aderente (ultima foto).



Passiamo alle estremità libere e alla chiusura.
-In ogni capo fate scorrere in sequenza: uno schiaccino, una perlina 4mm, uno schiaccino, una perlina 4 mm e un ultimo schiaccino. In questo modo, l'asola di chiusura della collana avrà due punti di "saldatura" e risulterà piu' resistente e a prova di strappo.
-Create le asole curvando l'estremità libera del cavetto e andata ad infilare la parte libera nella sequenza di schiaccini e perline in modo da creare l'asola a cui andremo poi ad agganciare chiusura e catenella di regolazione.
-Tagliate il cavetto libero in eccesso con il tagliaunghie in modo che l'ultimo schiaccino copra il cavetto.
-Schiacciate tutti gli schiaccini in aderenza l'uno all'altro in modo da creare un effetto come in foto.
Inserite con l'ausilio degli anellini la chiusura da un lato e la catenella dall'altro.



Per dare un piccolo tocco in piu' alla catenella e per darle quel peso necessario da far sì che in fase di chiusura e apertura non sia in mezzo alle scatole di chi la indossa, io di solito metto una perlina nell'ultima asola della catenella. Decora e da peso a sufficienza senza ingombrare (da 6 mm andrà benissimo).
Io gli spilli me li faccio a mano come in foto. E' semplice ed economico.



A questo punto il pendente centrale:
per me è una pepita in madreperla con un mini grappolo di cristalli per camuffare un po' la giuntura e per dargli quel tocco di "casualità" che a me piace tanto: rompe la simmetria e sembra messo lì per caso.
La madreperla l'ho scelta per dare un punto di luce opaco alla collana che fino ad ora aveva punti luce trasparenti in cristallo. Inoltre l'uso della madreperla impreziosisce in automatico la composizione. Il tocco in piu' poi è dato per me da una nappina rosa, che riprenda il colore della rosellina satin, montata su acciaio con cristalli.





Et voilà, la mia collanina romantica e retro' è pronta.





Ma come vi ho detto le possibilità in questa direzione sono infinite!!!!

Imparando a giocare con il cavetto e con le forme infinite che puo' regalare calcolando sapientemente i pesi si possono realizzare infiniti modelli!!!



Questa per esempio, creata nel 2007, sfrutta proprio la grande malleabilità del cavetto e le forme che ad esso si possono dare.

Basterà un po' di allenamento!

Spero che vi sia piaciuto e perchè no...servito! E' semplice, ma da qui si parte per infinite personalizzazioni!

Giulia Boccafogli


ps: aggiungo solo una piccola nota. 
Io rispondo sempre molto volentieri alle mails e anzi direi che, anche se son lenta, lo faccio sempre o quasi. Anche quando mi si chiede come si fa una cosa: a fare le spille, a incollare i bottoni per fare gli anelli come i miei, a fare il blog...io non chiedo nulla in cambio. Pero' "un grazie" semplice, ammetto che fa piacere dopo che si è dedicato anche solo qualche minuto a rispondere.  

25 commenti:

narcysa ha detto...

Grazie Giulia,è davvero interessante!
Magari ci provo e vedo che cosa ne esce;)

(Valentina)

Val_ ha detto...

Grazie per questo tutorial Giuliella, molto ben fatto! Sono sicura che con le tue dritte molte di noi presto indosseranno una versione di questa collanina romantica e retrò personalizzata!
:)
Valeria

Sara Pacciarella ha detto...

Hai ragione Giuls, questa forma è semplice e versatilissima. Anche io l'ho usata spesso. E' superverissimo che permette un sacco di personalizzazioni, sia nell'uso delle perline e dei vari elementi che nella regolazione della forma. Io amo molto lavorare con i cavetti, si posso usare in mille modi, sono resistenti e puoi usarli per strutture piu' flessuose o piu rigide se messi doppi (o tripli, quadrupli, etc etc). Un bel tuo tutorial stile giulielloso. Very gud mon cherì! Ne faremo tesoro!
Mua.
Sara.

La Bohemien ha detto...

Ho visto solo ora la tua risposta sul post precedente, bhé...direi che ci hai ringraziate tutte alla grande con questo splendido tutorial!!!!
Io il cavetto ce l'ho ma è completamente inutilizzabile, è tutto arricciato!!!! Una roba da non crederci, provai a farci un ciondolo subito dopo averlo comprato, ma ovviamente nonostante il peso della pietra centrale venne tutto storto >_< che sfiga uff!!!
Però in qualche modo applicherò il tuo tutorial anche perché comprai tempo fa delle roselline come quella che hai usato per fare dei lavoretti di scrapbooking!!! Farò alcune perline un pò particolari con il cernit e vedremo che ne uscirà fuori ihihih ^_^
Grazie per la bellissima condivisione!

P.S.: se una persona dice "bhé si in fondo è vero, sono un'artista..." allora non lo è per niente eheheh, quindi traine le tue ovvie conclusioni, il mio punto di vista non ha fatto altro che rafforzarsi!!!

Marzia ha detto...

Giulia, grazie mille per il tutorial: semplice, efficace, ben fatto!!

cinziacrea ha detto...

Giuliellina cara, carinissimo il tutorial, sicuramente lo provo.... la rosellina magari me la faccio in pasta al mais, con il cavetto spesso ci litigo, però lo trovo molto intrigante.il centrale poi fa molto d'antan, brava brava.
Le varianti credo che possano essere tantissime....bene!!!!Buona serata e in gamba.
Baciotti Cinzia.

ssimoxxx ha detto...

Sei stata buona a ringraziarci così,
non tanto per il tutorial(INTERESSANTISSIMO!),ma per il tempo che ti ci è voluto per preararlo,o no?
Io a mala pena riesco a rispondere a chi mi contatta o lascia un messaggio(e non sono molti...)figurati a fare un regalo del genere.
Per La Bohemien:il cavetto tutto attorcigliato è bellissimo infilato tutto di perline di conteria o di mezzicristalli da 4mm,io quando lo compro lo arrotolo come se fosse un nastro da regalo con il dorso delle forbici e lo riempio di perline.Se ne fai più fili fatti così e li metti tutti insieme vedrai che bell'effetto.Scusa l'intrusione...
Bacioni SIMO.

Perline e bottoni ha detto...

Grazie per il tutorial. La collana è bellissima e d'effetto. Sai che anche io ho il vezzo di appendere una perla in nuance alla parte finale della chiusura? Devo provare ad usare il cavetto, nache se non lo amo particolarmente: prima o poi mi si piega, sob sob. Baci e buonissima giornata.

Alessia ha detto...

E questo è un gran ringraziamento per il quale noi a nostra volta dobbiamo ringraziarti!!! Bellissimo tutorial, e bellissima collana, idea personalizzabile in mille modi e spunto per usare di più il cavetto... Grazie!!! lo aggiungo alla mia lista!
Ale

antonella ha detto...

Grazie Giulia! I tuoi post sono sempre interessanti...questo è anche utile!! Sei stata molto precisa nella spiegazione!
A presto!
Salutissimi!
Antonella

La Ely ha detto...

Beh, il grazie è doveroso ovviamente, sia per questo splendido tutorial che per la risposta ai nostri commenti al post precedente.
Anch'io adoro il cavetto..ma un po' meno gli schiaccini! ;-)
Del resto "creo" solo da 4 mesi, x cui sono ancora un po' impacciata. Cercherò di migliorare piano piano, anche grazie ai tuoi spunti.
Buona giornata!
Eli

PS: aggiungi pure il mio sito, ne sarei onorata!!

terry ha detto...

Grazie Giulia!I tuoi consignli sono sempre preziosi...te l'ho già detto ma non mi stanche rò mai di dirtelo, per me sei una guida in tutto e per tutto!
Terry

Marzia ha detto...

Ciao Giulia!
...Passo di nuovo da queste parti, per dirti che ho subito messo alla prova la mia creatività, prendendo spunto dal tuo tutorial. Se ti va di vedere il risultato, passa da me :)))
Grazie ancora per la tua continua disponibilità e gentilezza!
Un abbraccio,
Marzia

Certain Creatures ha detto...

Giulia! °*°*°*Grazie*°*°*°
questo tutorial è una perla!
E' come entrare nel tuo mondo creativo e creare con te (imparando tante cosine - per quanto mi riguarda :) )! Ci sono certi passaggi che mi sono proprio serviti.
La collana sprigiona allegria e quella rosellina di seta al centro è tenerissima.
Ora vado a leggermi il post precedente perchè mi era sfuggito!!
besito!

Francesca

Fernanda ha detto...

Ciao Giulia, grazie per il tutorial e x le tue risposte a tutte noi. Voglio provare a realizzare questa collana a V con pendente. Se ci riesco, ti faccio sapere. Baci, Fernanda

bellanna ha detto...

Uh Giulia, ti ho risposto da me senza avere visto il tuo nuovo post. Bellissimo tutorial, di gran gusto, molto utile per chi è agli inizi, ma anche no! Hai sempre quel tocco in più. Scusa se non sono venuta a commentare il post precedente, ma come ti ho scritto, mancanza di tempo, se permetti lo faccio qui. Ancora una volta mi trovo d'accordo con te e anche se ho iniziato da poco anche io ho avuto dei commenti simili. La ricerca della propria identità creativa è troppo importante e non importa se durante il percorso qualche estimatore diventa ex, bisogna essere in armonia prima di tutto con se stessi e solo dopo si può comunicare e donare un pezzo di se agli altri...ingarbugliato come sempre, questo è il mio pensiero. Un beso

Mena ha detto...

Olá!
Que giro!
Bj
Mena

nicoletta ha detto...

Ciao Giulia,
ti seguo sempre ma raramento trovo il tempo per lasciare un traccia.
Bella la collana e chiara la spiegazione!

grazie mille

Nicoletta

DRINA ha detto...

Giuliella...non faccio tempo a tornare che tu già hai un nuovo spunto in serbo...io l'ho già provato il tuo tutorial e ho appena pubblicato post!
Bacio tesoro e a presto!

emanuela paradiso ha detto...

Carissima,
rileggere il tuo post mi fa pensare che finalmente la prossima settimana arriva il grande giorno..
Non vedo l'ora, anche perchè sto comprando un sacco di cose in attesa dell'evento. Oggi ho anche comprato la cornice per fare la famosa vetrinetta di cui ti parlo sempre.
Spero di vederti presto da me...
Un abbraccio piccola

Giulia Boccafogli ha detto...

Fanciulle!! Purtroppo non riesco a rispondere a tutte...ma è come se lo facessi! Volevo solo mandarvi un bacione e dirvi grazie! Sono davvero felice che questo piccolo tutorial vi sia piaciuto! Ho anche notato con piacere che alcune di voi lo hanno già messo in pratica con bellissime personalizzazioni!
Grandissime!!!

Un beso


Giulia

lepiccoletentazioni ha detto...

Non ho mai usato il cavetto, ma con le tue spiegazioni mi viene la voglia di farlo. Appena esco lo compero e creo. Grazie sei bravissima Angela

Federica ha detto...

Oddio, puoi ripetere? Sono rimasta indietro...ah ah ah
Non ce la potrei mai fare...

cata ha detto...

Bellissimo tutorial e bellissima collana.
Grazie mille!
Cata

Anonimo ha detto...

grazie Giulia. Sei grande! Proverò anch'io a realizzarlo.