13/01/09

SUL CREARE: perchè esistono diversi approcci

E' da un po' che ci penso.
Esistono diverse dimensioni del creare, tutte ugualmente importanti anche se differenti a parer mio.

La cosa che ho notato, quando entro nella mia fase creativa, è il diverso approccio con cui, di volta in volta, mi avvicino al mio blocco e poi al mio tavolo di lavoro.

In modo schematico potrei dire che il mio processo creativo attraversa 4 fasi ben precise

1-riflessione su carta con farsi, pensieri e schizzi: le suggestioni diventano parole, pensieri, dei "come fare per" e iniziano i primi segni sulla carta bianca
2-progettazione su carta: gli schizzi diventano disegni piu' precisi con indicazioni precise su materiali e colori
3-Prototipizzazione: do concretezza alle forme e alle strutture e inizio a scegliere i materiali e i colori
4-Realizzazione: decisi materiali per la struttura e come posizionare luci e colori, si realizza il giuliello finale


...e così, sui miei blocchi, tra uno scarabocchio e l'altro...


...nascono collane lunghe...


...girocolli fatti di rame e pietre varie...


...chandelier a catena in disparate varianti e semplici pendenti...


...giulielli di varie forme e colore che poi piano piano subiscono variazioni e cambi di direzione...


...orecchini gitani con materiali insoliti e dal sapore lontano (Colombia nel caso di questi fiori, grazie alla mia amica Pamela)...


...o una collana elegante e classica, resa speciale dalla scelta di alcuni materiali, da regalare ad una persona speciale...


...o magari una collana un po' pazza, piena di cose strane e di caramelle di toulle...

Ma questo è solo un piccolo repertorio di quello che di solito tiro fuori dai miei blocchi. Tutto nasce da lì e il processo gira e rifrulla è sempre quello!

E' l'approccio che è differente, di volta in volta.

Alle volte decido che voglio sperimentare, che voglio fare qualche cosa di nuovo, almeno per me (non entrero' in questa sede nei discorsi di "ispirazioni involontarie", "idee simultanee" e così via...).
E' in momento come questi che nasce la linea Minimal Chic (cliccando sulla scritta trovate il link alla collezione corrente)in linoleum e materiali per rivestimenti d'interni


...orecchini a medaglione compositi in linoleum rivestito in pelle, argento 925, madreperla, perle di fiume e cristalli Swarovski.


...collana Eple, in linoleum rivestito in pelle, argento 925, madreperla, perle di fiume e cristallo

Ed è in queste fasi che nasce anche la linea Essenza, grazie anche alla comparsa, tra le mia mani, di queste bellissime barrette in rame purissimo, tutte zigrinate e pretagliate, pronte ad essere piegate e strutturate in mille modi;


su orecchini


collane


e bracciali.

Altre volte decido che mi devo semplicemente divertire. Allora prendo forme e strutture che conosco già bene, o perchè classiche e ben radicate nel panorama degli ornamenti (vedi ad esempio le famigerate collane stile Chanel tanto in voga negli ultimi anni ma ora parzialmente in calo) o perchè ormai le ho già disegnate e concretizzate mille volte (vedi tutta la serie dei miei orecchini sospesi). Prendo queste forme e mi diverto con gli accostamenti cromatici, con i materiali...e così nascono le linee Fragranza (adoro le roselline di satin, sono un bellissimo vezzo) e la collezione Spezia, ad esempio. Nessuna pretesa formale. Puro divertimento per gli occhi. Colore, luce e trasparenza che si alternano e la mia mano che sovrappone, accosta, sceglie e scarta!


Gocce sospese chandelier Fragranza




un po' di collane a catena tipo Chanel


i miei grappoli


qualche goccia preziosa in argento e pietre dure


Altre gocce un po' gitane


cristalli e madreperle per un altro dei "miei classici" (passatemi il termine, non vuole essere megalomania)


un importante girocollo molto scultoreo, ma dalla forma decisamente classica

Tutto questo per dire che, se a livello creativo esiste sempre, almeno per me, un processo legato alla fase di progetto, l'approccio poi, di volta in volta, cambia e si traduce in gesti piu' o meno differenti.
Forse è per questo che poco alla volta ho sentito il bisogno di differenziare le varie linee. Non per chissa quali ragioni, ma per soddisfare il mio bisogno di distinguere in categorie, un mio differente istinto creativo che di volta in volta si traduce in un esigenza diversa.
Non potro' mai limitarmi ad un unico genere. Non ce la faccio.
Il mio bisogno di creare diventa di volta in volta differente e questo è risultato. Poi la mia razionalità fa il resto e schematizza per mettere ordine a questo caos perlinoso che è la mia testa, sempre!

Ho finito di annoiarvi con le mie elucubrazioni febbricitanti. Al momento navigo sul 37,5 circa...e adesso, decisamente vado a prendere il mio antibiotico!

A prestissimo

Giu'-liella

5 commenti:

Sara ha detto...

beh...qui c'è solo da dire: processo e approccio perfetti visti i risultati sempre così belli e comunicativi! Come ti ho già detto, per me la forza delle tue creazioni sta proprio nel progetto e nel processo che porta all'approccio con la creazione nel momento in cui deve prendere vita.
Continua cosììììììììììììììììììì!
Io sul processo ancora ci devo lavorare molto, ma come te non potrei mai fare a meno di cimentarmi ogni volta con forme e tecniche diverse, mi piace troppo tuffarmi, sperimentare e vedere che cosa esce fuori.
Grazie per averci reso partecipi del tuo iter creativo!
Ciauuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu

i roberti ha detto...

Che postone..!! e quanti lavori...ma sai che prima di tutto adoro gli schizz, tutto bello complimenti.
un bacio e grazie per essere passata e per avermi lasciato un commento cos carino.roberta

Merylu ha detto...

Ciao Giulia! Bentornata nel mondo dei blog! (sarò sincera: mi è mancato leggerti!)
Grazie per aver condiviso con noi le fasi dei tuoi processi creativi, gli schizzi e i giulielli finiti...sono tutti bellissimi (sono banale?), ma in particolare mi fanno impazzire quelli con le listarelle di rame purissimo (il bracciale, lo adoro) e gli orecchini Gocce Sospese Chandelier Fragranza. Questi ultimi sono davvero una meraviglia! Supercoloratissimi, mi piacciono da matti sia gli accostamenti cromatici che i materiali scelti =)
Ti auguro una prontissimissima guarigione!
Un bacio,
Mary

sabry77 ha detto...

Cara Giulia
innanzitutto buon anno!
devo dire che resto sempre a bocca aperta quando leggo sul tuo blog adesso riesco meglio a capire come riesci a creare dei giulielli così!
l'approccio e poi il processo sono praticamente perfetti!
continua sempre così ... anzi sempre meglio!

Ciao
Sabry

Antonietta ha detto...

Wow Giulia, sei un pozzo di creativita'. Per questo 2009 mi auguro di avere tante idee creative come le tue e di metterle in pratica.
Come sempre, ti faccio tanti complimenti perche' li meriti davvero. Ti lascio un bacio.
Ciao Anto.